Procedura d'adozione

Certificato d'idoneità

Per inoltrare una domanda d'adozione in Thailandia è necessario che le persone interessate abbiano ottenuto il certificato d'idoneità dall'Autorità Centrale Cantonale (ACC) del proprio domicilio. Questo certificato viene rilasciato a livello Cantonale dalle autorità preposte. Nel Canton Ticino si tratta dell'Ufficio dell'Aiuto e della Protezione - Servizio Adozioni, che fa capo al Dipartimento Sanità e Socialità (DSS) www.ti.ch/DSS

Elenco indirizzi ACC in Svizzera





Allestimento Dossier

Dopo il rilascio del certificato, gli interessati allestiranno con l'aiuto e il sostegno di Chaba Adozioni la documentazione completa seguendo i requisiti stabiliti dall'Autorità Centrale Thailandese. Chaba Adozioni trasmetterà l'incarto completo alle autorità competenti.


Accettazione domanda d'adozione

L'autorità centrale del Paese d'origine esamina la documentazione dei futuri genitori adottivi e, se accetta la candidatura, la inserisce in una lista di attesa. Chaba informa la famiglia dell’accettazione.

Abbinamento

Una commissione di professionisti dell’autorità centrale thailandese ha il delicato compito di abbinare un bambino a una famiglia. Quando un minore può essere proposto in adozione, l'autorità centrale allestisce un dossier sull'adottando con una relazione completa di adottabilità, storia del bambino, stato di salute ecc. e corredata di foto e documenti. La proposta di accoglienza dell'adottando assieme alla relativa documentazione è quindi trasmessa all'ACF che, a sua volta, la fa pervenire all'ACC . Sarà poi l’ACC o l'intermediario autorizzato con cui collaborano i futuri genitori adottivi a informare questi ultimi e presentare la proposta. I futuri genitori adottivi hanno quindi la facoltà di dare il loro consenso.

Preaffido

Il preaffido della durata di minimo un anno prevede diversi incontri con l’assistente sociale di riferimento e il tutore nominato; regolari rapporti vengono inviati alle autorità thailandesi. Al termine dell’anno di preaffido inizia la procedura formale per l’ottenimento del decreto di adozione.